iten

La storia

Nel 1971 Bianchini&Capponi avvia la sua attività produttiva ad Arezzo, Toscana, grande città d’arte e culla dell’antiquariato italiano, nel settore dell’arredamento. Fin dagli esordi, caratterizza le proprie linee per un’ispirazione retro, legata alla rilettura dei grandi classici del mobilio di tutti i tempi, e per una cura artistico/artigianale nella lavorazione

Nel 1980, in un momento di rinnovata attenzione per la stanza da bagno, Bianchini&Capponi è la prima azienda a proporre mobili da bagno di legno massello, utilizzando legni antichi di recupero. Il successo è immediato: piace subito l’idea di un tocco un po’ ‘imperfetto’, unico, capace di trasmettere personalità e calore attraverso l’impiego di materiali naturali, come il legno massello o il marmo

Nel 1996 Bianchini&Capponi lancia sul mercato una nuova linea dedicata agli amanti dei pezzi unici di prestigio: la linea Rinascimento, composta da mobili e porte in legno massello, rigorosamente rifiniti a mano, eseguiti seguendo le più antiche tecniche del restauro, arricchiti nel caso da preziosi decori manuali o da sapienti intagli manuali.

Nel corso della sua vita produttiva, Bianchini&Capponi ha indiscutibilmente sempre dimostrato di saper proporre collezioni capaci di segnare nuove tendenze e stili. Le ultime collezioni sono dedicate al design contemporaneo, eseguite con materiali e tecniche veramente innovative, come la “Materia Multicolor”, “Stonelight” e “Design”. L’ultima creazione di vero prestigio e vanto è rappresentata da una collezione per il bagno in vero e prezioso Cristallo 24%pb, attualmente l’unica al mondo.